Agnisvatta

Da Wiki Italiano.
(Reindirizzamento da Agnishvātta)

Sono gli antenati, i pitri, che hanno il compito di aiutare gli uomini nel loro processo evolutivo. Il loro nome è un vocabolo composto da shvātta (provato o depurato) e agni (fuoco). Con questo nome si intende una classe di progenitori che, durante un precedente manvantara (la seconda catena), ha superato la prova del fuoco; fuoco che è sia quello della mente che quello del dolore. Nel La Dottrina Segreta sono menzionati con vari nomi a seconda di quale loro aspetto si vuole evidenziare.[1]


Si ricorda che il Glossario completo de La Dottrina Segreta è consultabile al sito della Società Teosofica Italiana.

Note

  1. Pier Giorgio Parola, Glossario Teosofico. Raccolta di termini usati nella letteratura teosofica, Edizioni Teosofiche Italiane, Vicenza, 2013, p. 10