Dharma

Da Wiki Italiano.
Versione del 3 gen 2019 alle 09:46 di Daniele Urlotti (Discussione | contributi) (Creata pagina con "(Sanscrito धर्म) - Un vocabolo che deriva dalla radice ''dhri'' (dirigere) e dal verbo ''dhar'' (tenere): ''Dharma'' (con la D maiuscola) è ciò che “costituisce”...")
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

(Sanscrito धर्म) - Un vocabolo che deriva dalla radice dhri (dirigere) e dal verbo dhar (tenere): Dharma (con la D maiuscola) è ciò che “costituisce”. E’ la legge del Buddha, la legge su cui è fondato tutto e che da tutto è stata costituita: la rettitudine, la giustizia, l’armonia. E’ la legge che è sempre presente, uguale nel cosmo intero come nella più minuscola particella.

Il dharma, con la “d” minuscola, sono tutti gli elementi della realtà nella loro infinita varietà, sono i piccoli fattori, i piccoli eventi dell’esistenza di ognuno, della sua esperienza soggettiva, che sono il frutto delle azioni del passato e la causa di nuovi accadimenti: del Dharma. Il termine è talvolta anche usato per indicare le caratteristiche essenziali di un essere.[1]


Si ricorda che il Glossario completo de La Dottrina Segreta è consultabile al sito della Società Teosofica Italiana.

Note

  1. Pier Giorgio Parola, Glossario Teosofico. Raccolta di termini usati nella letteratura teosofica, Edizioni Teosofiche Italiane, Vicenza, 2013, p. 26 sg.